Top

La Piccola Venezia di Francia è uno dei gioielli medievali dell’Alsazia: un susseguirsi di canali, angoli pittoreschi, vicoli caratteristici su cui si affacciano deliziose case a graticcio. L’incantevole cittadina di Colmar sembra essere uscita da un libro delle favole. E’ senza dubbio una delle più romantiche e meravigliose città d’Europa: vanta infatti un esteso centro storico medievale perfettamente conservato. Senza dubbio una città da vedere in tutte le stagioni. Come la vicina Strasburgo, anche Colmar vive una doppia personalità, metà francese e metà tedesca: questa dualità si riconosce facilmente dalle diverse tradizioni, lingue e specialità gastronomiche che si intrecciano nella cultura alsaziana.

Indice

La Petite Venice

Gli angoli più suggestivi di Colmar sono senza alcun dubbio quelli che s’ incontrano passeggiando per la Petite Venice, la Piccola Venezia. Viene chiamata così per il suo intrico di ponti e canali, che regalano scorci affascinanti tutti da fotografare.

Si possono ammirare le colorate case a graticcio, le facciate dai tetti spioventi e gli edifici medievali di grande bellezza, che prendono il nome delle corporazioni che qui avevano la loro attività, come Quai de la Poissonnerie. Quai de la Poissonnerie, il vecchio quartiere dei pescatori, tra i più suggestivi di Colmar.

Un tempo nelle case veniva immagazzinato il pescato e poi, sulla riva del fiume, al mattino presto, si svolgeva l’asta del pesce. Poco più avanti si estende Rue des Vignerons, la strada dei viticoltori, un’altra fiorente corporazione medievale.

Se vi state chiedendo quale sia l’angolo più pittoresco della Petite Venice , senza dubbio è il ponte di Rue Turenne. E’ lo scorcio più fotografato di Colmar: da qui si possono ammirare le case colorate che si riflettono sull’acqua del canale. Semplicemente incantevole. Qui le case avevano un’importanza fondamentale durante le fasi della lavorazione: il piano terra era utilizzato per la preparazione del pellame e i piani superiori per l’asciugatura dei prodotti.

Un altro angolo imperdibile è il Pont st-Pierre: armatevi di macchina fotografica per immortalare questo scorcio incantevole. Alla sera i lampioni si accendono e riscaldano, ancora di più, un paesaggio già suggestivo. Quando inizia a far freddo, le strade si svuotano e ci si rintana nelle winstube alsaziane, tra legno e tovaglie a quadretti rossi, oppure nei ristorantini romantici che si affacciano sull’acqua.

Il quartiere dei conciatori

Il quartiere dei Conciatori, che si sviluppa intorno a Rue des Tanneurs, è una delle zone più caratteristiche di Colmar. Qui si trova un’alta concentrazione di case a graticcio risalenti al XVII e XVIII secolo e pittoreschi canali.

Cattedrale

La Collegiata di San Martino

La Cattedrale di Sant Martino è uno splendido esempio di architettura gotica alsaziana e domina una delle piazze più caratteristiche del centro storico. Riconosciuta Monumento Storico di Francia, spicca per i pinnacoli, le grandi finestre a vetrata ma soprattutto per il portale della facciata, riccamente decorato con un rilievo raffigurante l’ Adorazione dei Magi e il Giudizio Universale. La peculiarità della cattedrale è sicuramente il suo colore rossastro: è realizzata con pietra arenaria proveniente dal Massicio dei Vosgi, un materiale che caratterizza anche la Cattedrale di Strasburgo.

La Maison des Têtes

La Maison des Têtes è una delle più antiche case di Colmar, risalente al periodo rinascimentale. L’edificio prende il nome dalla quantità incredibile di teste scolpite, umane e animali, che spuntano dalla sua facciata. Potrete contare 106 teste che s’insinuano negli angoli più inaspettati della facciata, fra balconi e finestre.

Casa Pfister

La vecchia Dogana

All’angolo della pittoresca Rue des Marchands, la via dei Mercanti, si trova la Maison Pfister, diventata in assoluto il simbolo di Colmar. E’ un tipico edificio alsaziano, con la classica struttura in pietra e legno, ma con una significativa novità stilistica: la casa ad angolo presenta una grande finestra sporgente, chiamata in gergo “erker”, con lunghe balconate che percorrono le due facciate riccamente affrescate e una torretta ottagonale con in cima una cupola a graticcio.

Koïfhus, la Vecchia Dogana

Risalente al 1480, questo splendido edificio in stile alsaziano è il più antico di Colmar. Un tempo ospitava la dogana, il luogo in cui le merci, prima di essere importate o esportate, stazionavano, venivano esaminate e infine tassate. Le caratteristiche più pittoresche di questo palazzo storico sono sicuramente il tetto spiovente ricoperto di maioliche colorate, il portale sormontato da un’aquila a due teste, la torretta ottagonale e i porticati che sorreggono una balconata in legno. Al piano terra ci sono i magazzini che servivano per stoccare le merci e gli uffici per tassare i prodotti in arrivo e in partenza, il piano superiore è dedicato alla sala per le riunioni più importanti.

Museo Unterlinden

Ricavato all’interno di un ex convento di monache dominicane, il Museo Unterlinden ospita una vasta collezione di opere antiche e moderne la cui opere di Grunewald, Picasso, Renoir e Holbein. Il costo del biglietto per il Museo di Unterlinden è di 13 euro per adulto, per sconti e orari ti consiglio di controllare direttamente sul sito del museo.

Mercato Coperto

Il mercato coperto

Una tappa imperdibile durante il vostro soggiorno a Colmar è sicuramente il mercato coperto, un imponente edificio in ferro e ghisa risalente al 1865, affacciato sul fiume Lauch. Da martedì a domenica, il mercato di Colmar è un tripudio di prodotti tipici locali. Qui potrete degustare o acquistare fois gras, formaggi, salumi, birre artigianali e ogni prelibatezza alsaziana. Si Trova in 13 Rue des Écoles . Il mercato coperto ha una bella terrazza esterna, ideale per assaggiare tutte le leccornie con vista sul fiume.

Museo del Giocattolo

Se viaggiate con bambini non dovete perdervi la visita al Museo del Giocattolo, che custodisce una vastissima collezione dal XIX secolo ai giorni nostri: oltre mille giochi capaci di incantare grandi e piccini. Si trova in 40 Rue Vauban. Per il costo del biglietto e orari di apertura puoi consultare qui il sito del museo.

Come muoversi a Colmar

Per chi arriva a Colmar in auto è importante sapere che la maggior parte dei parcheggi in prossimità del centro storico è a pagamento, ma ci sono alcune soluzioni gratuite. Potete lasciare l’auto al Parking Lacarre: ci sono 387 posteggi liberi al coperto e, una volta esauriti questi, altri 300 a pagamento, ma le prime 3 ore sono comunque gratuite. Colmar si visita benissimo a piedi, ma nel caso in cui siate stanchi potrete utilizzare il servizio di bus Trace, navette elettriche completamente gratuite in funzione dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19 su tutto il perimetro esterno del centro città.

Colmar in barca

Come in una piccola Venezia, anche a Colmar potrai navigare lungo il canale, salendo su una barchetta di legno a fondo piatto. Un’esperienza a filo d’acqua, per ammirare la città da una prospettiva insolita, e ripercorrere il viaggio che una volta facevano i contadini per portare frutta e verdura al mercato.
Le barche partono dal Pont Saint Pierre (il ponte sul fiume lungo l’omonimo boulevard) oppure dalla Winstub La Krutenau, vicino al ponte lungo Rue Turenne. La gita in barca dura circa 30 minuti e il costo del biglietto è di 6 euro.

Museo Auguste Bartholdi

Auguste Bartholdi è stato uno scultore francese nato a Colmar, conosciuto in tutto il mondo per aver progettato la Statua della Libertà di New York.La sua casa è stata trasformata in museo ed all’interno ci sono sculture, disegni, fotografie e dipinti. Un’ area è dedicata al racconto della ideazione della Statua della Libertà e della sua installazione. Nel 2004, per celebrare il centenario della morte di Bartholdi, alle porte di Colmar è stata costruita una copia della Statua della Libertà alta 12 metri. La statua si trova in una rotonda al n 45 Route de Strasbourg, vicino al piccolo aeroporto.
Per visitare la Casa Museo Bartholdi qui trovi costi dei biglietti di ingresso e orari.

Da non perdere

lL Brasserie des Tanneurs. Una parete gialla decorata con grandi cuori rossi, galli e biciclette. All’interno un ristorantino tipico in legno, con grosse travi a vista e tovagliette a quadri rossi. La casa si trova in Rue de Tanneurs al n 12. A pochi passi sorge Maison au Pèlerin, una casa rosa, alta e stretta, con il tetto spiovente e una preziosa insegna in ferro battuto con un pellegrino. L’indirizzo è Grand Rue n.15, nei pressi di Place de l’Ancienne Douane.
La casa è sempre decorata con fiori alle finestre, oppure, durante il periodo natalizio, con stelle e luci. Proprio davanti è allestito un albero di Natale.

In Rue des Marchands al n. 52, si trova la maison “Au Vieux Pignon”, un’antica casa a graticcio che risale al 1588, famosa per le sue splendide decorazioni. In estate la facciata è decorata con tantissimi fiori e grandi cuori alle finestre, in inverno compaiono orsi, fiocchi e pacchi regalo.

Dove mangiare

In Rue de Turenne nel quartiere della Perite Venice, c’è la Wistub Brenner, una tipica osteria alsaziana. All’esterno è una classica casa a graticcio, all’interno ha luci soffuse, e calore come quello che arriva dalle varie pietanze come la Tripes de veau au riesling, trippa di vitello francese servita con patate al vapore inondata di vino tipico.

Piatti tipici da assaggiare sono la Choucroute, crauti con verdure grigliate accompagnate da salsicce o carne di maiale affumicata. La Tarte Flambe composta da aglio, bacon. Il Coq au riesling , Baeckoffe bollito di carne e il famoso Foie Gras.

Da Bagelstein diversi i menù e le composizioni. La scelta varia fra ingredienti a base di carne, pesce, paté d’oca, verdure e tipologia di pane per il bagel. Bagelstein è un franchising dislocato su gran parte di territorio francese.

Il ristorante La Stub è posizionato nella via principale del centro storico di Colmar e propone una cucina tipica a prezzi economici (spesa media a persona 13-23 euro). La Stub è un locale specializzato nella proposta di tarte flambèe, piatto tipico della cucina alsaziana.

Il ristorante La Fleur de Sel è posizionato nel cuore del centro di Colmar e del quartiere della “Piccola Venezia” ed è caratterizzato da una cucina tipica a prezzi contenuti (spesa media a persona 16-26 euro).

Il ristorante Aux Armes de Colmar è situato nel centro della città vecchia di Colmar, e propone una cucina casalinga dal buon rapporto qualità prezzo (spesa media a persona 25-35 euro). Il locale si presenta in modo sobrio, informale e moderno ed è ospitato al piano terra di una tipica casa a graticcio.

I vini

In Alsazia, però, non esistono solo le specialità legate ai cibi, ma anche alle bevande, in particolare ai vini e alle birre. 3 vini bianchi famosi in tutto il mondo che provengono proprio dall’Alsazia. Si tratta del mitico Gewürztraminer , il Pinot Gris e il Muscat d’Alsace. Ma non solo vini. In Alsazia anche la birra ha una tradizione ben radicata e infatti ci sono 3 celebri birre originarie proprio di questa regione. La Fischer, la Kronenbourg e infine la Meteor.

I mercatini di Natale

Ecco dove si trovano i mercatini di Natale a Colmar:

Mercatino di Natale di Colmar in zona Petite Venise, in Place des 6 Montagnes Noires, dedicato soprattutto ai più piccoli. Abbondano giocattoli in legno e dolciumi, c’è un presepe meccanico e una grande giostra con cavalli. Qui si trova la buca della posta per scrivere una letterina a Babbo Natale.

Mercatino di Natale di Colmar al coperto: presso Koifhus, il palazzo della vecchia dogana: per trascorrere un po’ di tempo al riparo dal freddo. Troverai vari oggetti artigianali e potrai assistere alla loro creazione: al piano superiore sono all’opera intagliatori, mastri vetrai, falegnami e ceramisti.

Mercatino di Natale di Colmar in Place des Dominicains, di fianco alla Chiesa dei Domenicani con circa 60 casette colme di oggetti di artigianato alsaziano. E’il luogo perfetto per acquistare addobbi natalizi: candele, incenso, ghirlande, statuine per il presepe, palline per l’albero di Natale, qui la scelta è infinita!

Mercatino di Natale di Colmar in Place de l’Ancienne Douane con circa 50 bancarelle disposte intorno alla fontana nel cuore storico di Colmar, è tra i mercatini più grandi in città. Qui si trova di tutto: dai souvenir più classici ai prodotti di artigianato, prodotti gastronomici e tanti dolciumi.

Mercatino di Natale di Colmar in Place Jeanne D’Arc: dedicato soprattutto alla tradizione enogastronomica dell’Alsazia: biscotti, torte e dolciumi, liquori, vini e birre natalizie, foie gras, formaggi e salumi. Ideale per un souvenir goloso.

Mercatino di Natale in Place de la Cathedral, dedicato ai palati gourmand, a chi vuole assaggiare piatti preparati da famosi chef. Possibilità di degustare subito, sul luogo, oppure da asporto.

I dintorni

Entro una distanza di circa 20 km da Colmar ti suggerisco: Riquewihr, Ribeauvillé, Kaysesberg e Eguisheim
E poi aggiungo Bergheim, che nessuno menziona, dove passeggiare in tutta tranquillità perché è fuori dai maggiori circuisti turistici.
Quello che riuscirai a vedere vicino a Colmar dipenderà dal tempo a tua disposizione.

Andando più a nord, a circa 70 km da Colmar, Strasburgo merita almeno una giornata intera. Tra i suoi punti di forza: la splendida cattedrale gotica di Notre-Dame (con un fantastico orologio astronomico) e la zona della Petite Venise, tra canali e case a graticcio.
Altri graziosi villaggi nei dintorni sono Obernai, Rosheim e Mittelbergheim, quest’ultimo arroccato sul cocuzzolo di un monte.

Se vuoi cambiare nazione, dirigiti in Germania, a Friburgo in Brisgovia, che dista da Colmar solo 50 km. I suoi vicoli pittoreschi, le vecchie porte di accesso alla città e i palazzi d’epoca per me sono stati una sorpresa inaspettata!

Dove sostare con il camper

Abbiamo sostato non distante, in un’area automatizzata con piazzole molto spaziose su ghiaia. Presente anche lo scarico esterno per chi necessita solo dello scarico. Presenti sul posto lavatrici e asciugatrici. Ottima per visitare Colmar. Trovi le soste su CamperInfinityAPP

Raggiungere Colmar in auto

Per raggiungere Colmar, noi abbiamo attraversato la Svizzera e per farlo occorre un contrassegno, chiamato vignetta. In Svizzera, a differenza nostra, non ci sono i caselli autostradali. La vignetta è una tassa (per autostrade e semi autostrade) per veicoli e moto, ha un costo fisso annuale (è valida dal 1° dicembre dell’anno precedente a quello stampato sul contrassegno fino al 31 gennaio dell’anno successivo), attualmente di 40 CHF, circa 37 euro. Non esistono vignette giornaliere, settimanali o mensili. La vignetta si acquista presso la dogana, stazioni di servizio, uffici postali svizzeri e anche in alcune sedi ACI italiane e va apposta sulla parte interna del parabrezza. Noi l’abbiamo acquistata alla coop.

Raggiungere Colmar in aereo, aeroporto più vicino

Gli aeroporti più vicini a Colmar sono:

L’ aeroporto di Strasburgo- Entzheim, 70 km per 50 minuti;

Aeroporto di Basilea – Mulhouse – Friburgo, 60 km per 40 minuti;

Quello di Karlsruhe – Baden Baden, in Germania, 125 km per 1 ora e 30 minuti.

Arrivare a Colmar in bus

Puoi raggiungere Colmar in Francia anche con un bus a lunga percorrenza come Flixbus.
Il viaggio dura circa 7-8 ore da Milano.

Raggiungere Colmar in treno

La stazione ferroviaria Colmar si trova in centro.
La città è ben collegata con il resto della Francia anche con il treno alta velocità TGV.

Per farti un esempio: da Milano treno diretto fino a Basilea, da qui cambio per Colmar, la durata totale del viaggio è di circa 6 ore.
Per organizzare il viaggio a Colmar in treno controlla orari e costi del biglietto sul sito delle ferrovie francesi www.sncf.com.

error: Content is protected !!